Terrario: primo (?) tentativo

Murmurys
00Sunday, December 27, 2020 10:22 AM
Ciao a tutti!

Come sapete (o forse no) mi sono arrivate due Nepenthes in un piccolo acquario - ereditate/regalate da un amico - sono un hookeriana e un'ampullaria.

Ho deciso di dedicare loro un acquario che avevo e che da un paio di anni è in disuso. Le dimensioni sono 80 x 40 x 50 (h). E' eccessivamente enorme per due sole nepenthes, ma cosa metterci dentro lo vediamo dopo.

Siccome è molto alto pensavo di usare della corteccia di pino (che farei bollire prima per sicurezza) come fondo (più che altro per guadagnare una decina di centimetri in modo da avvicinare le piante alle lampade). E sopra metterei della torba miscelata alla sabbia dove sono adesso (è sabbia da acquari per cui senza calcare - testata già col viakal...).
Dite che è fattibile?

Sul fondo metterei un tappetino riscaldante (l'illuminazione a led non basta a scaldare tutto quello spazio) in modo da portare l'ambiente a temperatura accettabile (sui 20 gradi c.ca)

Per ovviare ad eventuale poca luce, pensavo di pitturare le tre pareti (laterali e posteriore) di bianco oppure foderarle con dell'alluminio...ovviamente entrambe all'esterno del vetro. Che ne pensate?

Ora la smetto coi dubbi...risolviamo questi poi passiamo ai successivi...piante, laghetto, umidità, etc... :P
scorpio87
00Sunday, December 27, 2020 11:37 AM
Quando si Utilizza un acquario come dimora per piante, la prima cosa a cui occorre prestare attenzione è l'areazione, in quanto essendo chiuso presenta poco riciclo d'aria e quindi vi si potrebbero sviluppare funghi e muffe, generalmente si rimedia tramite l'utilizzo d una piccola ventola.

Inoltre bisogna tenere presente che Nepenthes cresce in verticale, infatti tra poco tempo quelle piante, (specialmente N. ampullaria) inizieranno sviluppare internodi più lunghi iniziando l'arrampicata; con il risultato che toccheranno il coperchio costringendoti a delle scelte.
Per questo valuta bene se ti conviene utilizzare tale dimora.

Sul riscaldamento il tappetino è un'ottima scelta,ed anche l'utilizzo di un qualsiasi materiale riflettente ai lati.
Murmurys
00Sunday, December 27, 2020 1:54 PM
Grazie scorpio per la risposta! Non avevo pensato al ricircolo d'aria...

Quindi mi conviene pensare a qualcosa in verticale? Un parallelepipedo più alto che lungo?
Quanto credi che possa crescere in altezza l'ampullaria? Quella del mio amico è da 3 anni in un piccolo acquario (60 litri) e non è cresciuta molto...
scorpio87
00Sunday, December 27, 2020 7:12 PM
Tieni presente che in natura N. ampullaria cresce per svariati metri arrampicandosi sugli alberi 😅
Ovviamente per noi coltivatori indoor è d'obbligo la potatura ad un certo punto.
Sta quindi a noi, in base ai nostri desideri ed alle nostre possibilità, decidere come muoversi.
Partendo dal presupposto che questa pianta, ha la peculiarità di creare piccoli gruppi di ascidi con la quale cerca di coprire una determinata area nel tentativo di raccogliere più foglie cadenti possibile (questa pianta più che carnivora è detrivora), ma che tale caratteristica la sviluppa dopo un certo sviluppo in altezza, formando numerosi polloni basali...
(ti linko un paio di FOTO FOTO2 per farti capire come cresce.)
Da ciò capisci che più le dai tempo per crescere prima di potarla, più ti avvicinerai a tal risultato!

Insomma, riassumendo, i casi sono due: o la si tiene costantemente potata, con pochi getti sempre tendenti alla crescita verticale, e con ascidi più slanciati; oppure le si dà spazio aspettando che crei il suo "tappetino di ascidi", compatti e molto più larghi.

Nel primo caso ti basta un terrario qualsiasi, con poche esigenze e sicuramente più facile da gestire.

Nel secondo caso, invece, ci sono molte alternative... da un terrario alto ad una grobox, entrambe però richiedenti di una luminosità molto più alta!
A meno che non si possieda una posizione, estremamente luminosa in casa (esempio una veranda)
Murmurys
00Sunday, December 27, 2020 9:18 PM
me tapino quando ho dato retta al mio amico quando mi ha detto: massì che rimangono piccole, non mi credi?...ecco quando lo vedrò di persone gli dirò: no non ti credo!

Comunque torniamo a noi...grazie per le foto, devo dire che mi hai chiarito moltissimo la situazione.
Direi che un terrario di 2 metri di altezza non è propriamente una cosa molto gestibile...propenderei per una growbox (che se ben mi ricordo dovrebbe essere attrezzata per illuminazione e ricircolo d'aria) anche se in questo caso perderei la possibilità di vederle attraverso un vetro...ma magari la trovo con una finestrella :P

Poi magari nella sezione Nepenthes mi vado a spulciare alcuni topic ed eventualmente chiedo di là per la coltivazione più adatta...e qua rimango più inerente al terrario/growbox.
A questo punto credo sia più idoneo trasferirla in un vaso (cosi da tenerla in una growbox..)o è meglio coprire di torba il fondo o ancora una vaschetta di quelle larghe?

E come mimo la crescita su un albero? Ha capacità di aggrapparsi in maniera autonoma o va legata? Una rete arrotolata a tubo potrebbe andare?

E dimensioni della growbox (devo ancora vedere quanto costino...) ma sui 2 metri di altezza direi che potrebbe andare...
scorpio87
00Monday, December 28, 2020 11:35 AM
se devi spostarle dal terrario attuale, consiglio un rinvaso, ma non conoscendo la tua attuale situazione ambientale, magari aspetta che le temperature siano un po' più alte, i quanto questa pianta ama il caldo.
Infatti, tieni presente che se hai il posto, nella bella stagione puoi tranquillamente tenerle entrambe fuori, in posizione luminosa ma senza luce solare diretta.
Per N. ampullaria l'ideale è un vaso leggermente più largo del solito, proprio per la sua caratteristica (senza esagerare, le ci vorranno ani prima di riempirlo).
Quando inizierà a crescere in verticale, e dalle foto non le manca molto; ti basterà usare un tutore, come un bambù o un asta di ferro.
A tal proposito, presto vorrei creare un post, per mostrare come creo e uso i miei tutori per Nepenthes... tutori rigidi o flessibili fatti di spugna e fibra di cocco, che danno un effetto tronco, sul quale si può far crescre persino il muschio.

Per quanto riguarda la Growbox, i prezzi si aggereranno tra i 100E e i 200E, esclusa illuminazione e ventola, ma se hai un minimo di esperienza nel fai da te, ti assicuro che non è complicato costruirsene una.

Detto ciò, la growbox è sicuramente un'ottima scelta, tra l'altro ti concederà molto spazio per poter eventualmente espandere la collezione di piante. 😎
Pana13
00Monday, December 28, 2020 2:11 PM
Re:
scorpio87, 12/28/2020 11:35 AM:


A tal proposito, presto vorrei creare un post, per mostrare come creo e uso i miei tutori per Nepenthes... tutori rigidi o flessibili fatti di spugna e fibra di cocco, che danno un effetto tronco, sul quale si può far crescre persino il muschio.



Mi hai incuriosito.. non vedo l'ora di leggere il fututo post!!!
Murmurys
00Monday, December 28, 2020 3:50 PM
Mi unisco a Pana13: hai incuriosito anche me.

Si sicuramente la rinvaso più in là. Io abito in Liguria, nonostante non faccia freddo come altrove (purtroppo niente neve qui) in casa mia ci sono 14-15 gradi (e forse qualcuno in meno di notte).

E growbox sia...adesso vado a cercare in quale angolo di casa piazzarla :P

Ne ho trovata una che è 120 x 120 x 200 (non è ben chiaro perchè forse è 100 x 100 x 200...poco importa...), nel fai da te farei solo dei danni!
Che illuminazione consigli?
scorpio87
00Monday, December 28, 2020 5:47 PM
Per illuminare consiglio una growlux (i Led a luce rossa e blu per intenderci).
Su internet ne trovi di tutti i tipi, dimensioni e prezzi... ma per aiutarti posso dirti che un mio amico sta utilizzando questa con ottimi risultati. (ovviamente poi scegli tu)




Murmurys
00Monday, December 28, 2020 6:13 PM
Anche come prezzo è abbordabile.

Da profano solo altamente preoccupato quando in un unico ambiente c'è alta umidità (e relativa condensa) ed elettricità: sono io troppo paranoico?
Vi siete mai posti il problema? Come lo si risolve?
scorpio87
00Monday, December 28, 2020 8:40 PM
Re:
Murmurys, 28/12/2020 18:13:

Anche come prezzo è abbordabile.

Da profano solo altamente preoccupato quando in un unico ambiente c'è alta umidità (e relativa condensa) ed elettricità: sono io troppo paranoico?
Vi siete mai posti il problema? Come lo si risolve?



Se non ricordo male, la lampada in questione è impermeabile... prova a leggere nella descrizione...
Murmurys
00Wednesday, December 30, 2020 9:29 PM
Grazie, controllo nei prossimi giorni ;)
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:02 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com