New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Print | Email Notification    
Author

promemoria sulle dionee

Last Update: 5/20/2013 1:59 AM
11/16/2005 9:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 207
Registered in: 4/6/2005
Gender: Male
Membro Sarracenia
OFFLINE
DIONEA MUSCIPULA

La dionea o venus acchiappamosche è una dicotiledone appartenente alla famiglia delle Droseraceae, un gruppo di piante tra cui svariati generi di piante carnivore, come le drosere e l'Aldrovanda vesiculosa. Queste piante sono originarie degli Stati Uniti, e piu' precisamente le zone umide e paludose della Carolina, dove vive in terreni acidi acquitrinosi ricchissimi d'acqua.
coltivazione
Sole : in posizione Sud al caldo e luminosità

Acqua : demineralizzata(ferro da stiro);da osmosi inversa;o a residuo fisso tipo 50-150 mg/l. (ad esempio la Sant’anna o quelle per bimbi); l'acqua piovana, dipende da dove la prendete... quella raccolta in aperta campagna puo' andar bene, in citta' e' un rischio, a meno che non sia un periodo di molta pioggia in modo da avere acqua dopo alcuni giorni pulita... è pur sempre un rischio.

Terreno : torba acida di sfagno con pH basso, tra 3.5 e 4.5, e assolutamente priva di qualsiasi tipo di addizionante, fertilizzante o altro; Perlite.

Inverno : lasciarle al freddo solo mantendendo umidia la torba per evitare di congelare la torba. NO al caldo;

rinvasi : Febbraio è il mese ideale poco prima della ripresa vegetativa. Attenzione a non rompere radici. Togliete foglie marce,nere. Il composto ideale è 60% perlite e 40% torba se volete stare tranquilli fate 50%-50%

nutrimento : lasciate fare alla natura grazie agli insetti.

specie : la dionea è l'unica rappresentate della sua specie, attraverso selezioni sono stati creati cultivar dove vengono esaltate alcune caratteristiche (colore, forma, dimensioni, ecc..) è possibile visonarli utlizzando il link seguente:
http://www.humboldt.edu/~rrz7001/Dionaea.html

[Modificato da trapr 17/11/2005 11.48]

[Edited by carnivourman 12/7/2008 1:04 PM]
11/21/2005 11:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 235
Registered in: 4/6/2005
Gender: Male
Membro Sarracenia
OFFLINE
Riproduzione
-da seme
Impollinate il fiore. Il fiore avrà dei rametti con della polverina che dovete far cadere al centro del fiore. Nasceranno i semi (tipo gocce, nere, lucidissime, dimensioni piccole). A questo punto il seme deve subire la stratificazione per far si che si crepi e inizi ad uscire la pianta. Per compiere la stratificazione mettete i semi in sacchetti da alimenti e poi lasciateli in frigorifero. Il periodo CONSIDERATO migliore per seminare è febbraio. Substrato 40% - 60% oppure 50% - 50% tra perlite e torba. Coprite i vasetti con pellicola alimentare
>varie opinioni<
Quello posto sopra è l’idea generale di riproduzione ma ci sono vari altri modi in che a qualcuno riesce ed ad altri no, quindi non sicuri, tra questi:
1. stratificazione in frigo, ciò che dicevo sopra
2. seminare e mettere il vasetto per 2/3 giorni in congelamento
3. seminare e lasciare all’aperto (maniera naturale)
4. seminare dopo alcuni mesi di frigo (x il seme) e lasciarlo all’aperto
5. seminare dopo alcuni mesi di frigo (x il seme) e metterlo sotto ad un termosifone
Come vedete i modi sono molti, e ripeto a non tutti funziona un metodo che ha funzionato ad un altro e vice versa. Anche io quest’anno ho optato per la semina (il fiore indebolisce la pianta per cui è consigliato tagliarlo prima del completamento) in vari modi potete osservarli sul topic “DIARIO DI SEMINA” (ora è in aggiornamento fino a completo sviluppo delle future piante)
Il seme è però un metodo lungo per quanto riguarda la formazione della pianta infatti ci vogliono alcuni anni prima che essa possa rifare un fiore e possa considerarsi di dimensione adulte
-da talea
Prendete una pianta sana in piena forza vegetativa, una foglia con trappola sana e nuova, con delicatezza fate scivolare un pezzo di plastica morbido (tipo quello per i cartellini) lungo la foglia e premete in fondo in modo da dividere la foglia dal resto della pianta. La foglia dovrà avere una parte di rizoma, una parte più bianca alla sua base. Durante l’operazione mantenete umido il tutto, pianta e foglia. “Seminate” in substrato uguale a quello del seme con (possibilmente) dello sfagno vivo, tanta luce ma non sole diretto. In poche settimane la foglia inizierà a far crescere delle dal rizoma nuove foglie molto piccole ma pian piano cresceranno. Un consiglio al momento della “semina” è tagliare la bocca si dice che dia più forza alla foglia per sopravvivere.
[Edited by carnivourman 12/7/2008 1:22 PM]
12/1/2005 5:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 52
Registered in: 2/27/2005
Location: UDINE
Age: 40
Gender: Male
Membro Dionaea
OFFLINE
Sbaglio o Andrea Amici consiglia di rinvasare più tardi, ossia quando la fase vegetativa è già ripresa?
Mi pare di averlo letto nel suo articolo sulla rivista di AIPC...
12/2/2005 3:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 255
Registered in: 4/6/2005
Gender: Male
Membro Sarracenia
OFFLINE
hai ragione ma più o meno si parla sempre di fine febbraio inizio marzo. poi i rinvasi sono alle volte anche opportuni in pieno agosto o settembre o altro. cmq è vero inizio o appena dopo il risveglio è meglio
6/8/2006 4:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 620
Registered in: 4/6/2005
Gender: Male
Membro Heliamphora
OFFLINE
tecniche di coltivazione

Per quanto riguarda le dionee, qualsiasi tipo di dionea, occorrono come detto mille volte solo 3 cose, buon sub-strato, acqua demineralizzata, e tanto tanto bel sole.
Ora vi scriverò alcune tecniche per migliorare e aiutarvi nella coltivazione.
La dionea come avrete capito ama essere quasi sommersa dall’acqua solitamente infatti si utilizza un sottovaso capace di contenere acqua fino a quasi il bordo del vaso stesso. Se non volete o non potete continuare a mantenere il livello esistono due semplici metodi, uno è quello di comperare gli idrovasi; oppure crearsi delle zattere, le quali sono molto utili per quando ci si trova in vacanza. La zattera consiste nel prende un bel recipiente riempirlo d’acqua e far galleggiare il vaso. Potete prendere per vasi non enormi lo stesso contenitore da 5 lt di acqua demineralizzata che si trova nei negozi, lo svuotate di ½ o 1 litro e tagliate la parte alta per ottenere un contenitore del tutto aperto. Procuratevi un foglio di polistirolo e tagliatelo in modo da farlo stare dentro il buco del fustino e con al centro un altro buco per inserire il vaso. In questo modo il vostro vaso galleggerà sempre allo stesso livello d’acqua anche se la stessa diminuirà.
11/2/2006 5:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,746
Registered in: 9/26/2005
Location: SENIGA
Age: 43
Gender: Male
Trifide
OFFLINE
una piccola precisazione per i "freddolosi"
"Casualmente" girando per la sezione VIP ho trovato un link con scritto: Mappa localizzazione piante carnivore.
ho guardato ed ho visto che la dionaea in natura vive, tanto per capirci meglio con le latitudini, dalle parti di washington, philadelphia, new york, boston ed ovviamente anche all'interno non solo lungo la costa, quindi detroit.
incuriosito dall'habitat della dionaea ho aperto google e mi sono fatto una veloce ricerca e guarda guarda che ti vedo???
città di detroit le medie minime si aggirano sui -10 ma raggiungono anche i -25
http://www.wunderground.com/NORMS/DisplayNORMS.asp?AirportCode=KDET&SafeCityName=Detroit&StateCode=MI&Units=none&IATA=DTW
e la stessa cosa vale per la città di boston.
ora sappiamo tutti che le temperature in città sono sempre almeno un piao di gradi in più rispetto a quelle che ci sono nelle zone verdi.

quindi non vedo quale sia il problema se da noi si raggiungono i -10.
si ok, l'unica accortezza è quella di lasciar scongelare il pane di torba se lo stesso rimane completamente ghiacciato per 3 o 4 giorni. una volta scongelato poi ancora fuori al gelo e al sole.
ps, se il vasetto è fuori a -5, abbiate l'accortezza di non portarlo in casa a 22 gradi. non devo spiegare il perchè vero?
ciao a tutti e...
sfruttate internet per studiare e capire, non per copiare.
andrea

[Modificato da giupe77 02/11/2006 17.05]


GROW LIST


LA MANCATA CONOSCENZA DEL REGOLAMENTO HA LE SUE CONSEGUENZE
5/11/2007 1:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 49
Registered in: 5/3/2007
Location: BERGAMO
Age: 65
Gender: Female
Membro Capensis
OFFLINE
Re: tecniche di coltivazione

Scritto da: Mordicchio.Axel 08/06/2006 16.24

Per quanto riguarda le dionee, qualsiasi tipo di dionea, occorrono come detto mille volte solo 3 cose, buon sub-strato, acqua demineralizzata, e tanto tanto bel sole.
Ora vi scriverò alcune tecniche per migliorare e aiutarvi nella coltivazione.
La dionea come avrete capito ama essere quasi sommersa dall’acqua solitamente infatti si utilizza un sottovaso capace di contenere acqua fino a quasi il bordo del vaso stesso. Se non volete o non potete continuare a mantenere il livello esistono due semplici metodi, uno è quello di comperare gli idrovasi; oppure crearsi delle zattere, le quali sono molto utili per quando ci si trova in vacanza. La zattera consiste nel prende un bel recipiente riempirlo d’acqua e far galleggiare il vaso. Potete prendere per vasi non enormi lo stesso contenitore da 5 lt di acqua demineralizzata che si trova nei negozi, lo svuotate di ½ o 1 litro e tagliate la parte alta per ottenere un contenitore del tutto aperto. Procuratevi un foglio di polistirolo e tagliatelo in modo da farlo stare dentro il buco del fustino e con al centro un altro buco per inserire il vaso. In questo modo il vostro vaso galleggerà sempre allo stesso livello d’acqua anche se la stessa diminuirà.



Aiutooo.. 1) ho letto il cartellino appiccicato alla dionea che ho appena comprato a Brescia e dice di lasciar asciugare fra un'innaffiatura e l'altra. Siccome mi ricordavo di aver letto questo messaggio sono tornata a vedere.. e in effetti mi ricordavo esattamente.. Allora come mai le indicazioni sono diverse? [SM=x349150]
2) Altra cosa che ho letto sfogliando il sito: le foglie ingialliscono e anneriscono a causa di indigestione... Questo mi preoccupa perchè quando ho comprato le pianticelle avevano le trappole aperte.. adesso la maggiornaza delle trappole è ben serrata su mosche gigantesche rispetto alla trappola.. non è che mi moriranno per indigestione? [SM=x349175]
Terribile avere mille dubbi... ma è stato così per tutti?? [SM=x349163]
Grazie per l'aiutoooo

[Modificato da Amelia Strega 11/05/2007 13.49]

L'unico vero predatore è l'essere umano!
5/12/2007 5:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 16
Registered in: 9/23/2006
Location: CATANZARO
Age: 33
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
per Amelia
La Dionea (ma in generale quasi tutte le piante carnivore) ha bisogno di molta acqua, ricordiamoci che è una pianta di palude.
Quindi non stare a sentire ciò che ti dice il fioraio: cerca un sottovaso abbastanza alto (almeno 3 cm), riempilo di acqua, mettici la dionea e tieni il livello dell'acqua sempre alto. Se poi riesci a costruire un idrovaso o una zattera ancora meglio.

Per quanto riguarda le indigestioni, queste avvengono quando si nutre con la carne (o meglio con il grasso) la pianta, oppure con alcuni insetti grassi come i grilli. Con le mosche vai tranquilla: a me solo una volta è capitata un'indigestione con una mosca.
In ogni caso se la foglia si fa nera, non ti preoccupare, taglia
senza paura crescerà una nuova trappola

[Modificato da ReWalter 12/05/2007 17.37]

5/12/2007 8:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 51
Registered in: 5/3/2007
Location: BERGAMO
Age: 65
Gender: Female
Membro Dionaea
OFFLINE
OHH grazie.. sai che attendevo con ansia la risposta perchè cominciavo a temere.. le due dionee sono ben immerse nell'acqua e adesso sono più tranquilla.. quanto alla pappa.. sono impressionanti.. hanno pappato alla grande quasi tutte le trappole sono chiuse e dentro si vede la mosca.. per questo temevo molto per la loro salute.
una delle Dionee ha la trappola rossa sia allinterno che all'esterno.. non voglio sbagliarmi, ma credo di averle prese entrambe verdi.. possono cambiare colore o non sta bene?
Posso mettere la foto così vedi? non ti è di troppo disturbo?
quando leggo qui comincio ad andare in confusione.... [SM=x349175]
e temo di sbagliare. Di solito ho il pollice verde, ma sono così diverse da tutte le altre..
Fammi sapere..
L'unico vero predatore è l'essere umano!
5/12/2007 9:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 52
Registered in: 5/3/2007
Location: BERGAMO
Age: 65
Gender: Female
Membro Dionaea
OFFLINE
Re: per Amelia

Scritto da: ReWalter 12/05/2007 17.31
La Dionea (ma in generale quasi tutte le piante carnivore) ha bisogno di molta acqua, ricordiamoci che è una pianta di palude.
Quindi non stare a sentire ciò che ti dice il fioraio: cerca un sottovaso abbastanza alto (almeno 3 cm), riempilo di acqua, mettici la dionea e tieni il livello dell'acqua sempre alto. Se poi riesci a costruire un idrovaso o una zattera ancora meglio.

Per quanto riguarda le indigestioni, queste avvengono quando si nutre con la carne (o meglio con il grasso) la pianta, oppure con alcuni insetti grassi come i grilli. Con le mosche vai tranquilla: a me solo una volta è capitata un'indigestione con una mosca.
In ogni caso se la foglia si fa nera, non ti preoccupare, taglia
senza paura crescerà una nuova trappola

[Modificato da ReWalter 12/05/2007 17.37]




Riprendo quanto scritto prima circa i miei dubbi e mi scuso se non fosse questo lo spazio corretto per queste domande.. aprofitto della pazienza e invio la foto del vasetto con la trappola rossa..



e quest'altra foto ti fa vedere la trappola piena.. come puoi notare non riesce neppure a contenere la mosca, quasi più grossa della trappola... o forse nel tentativo di scappare..
Non so.. fa un po' impressione..



se ho sbagliato a postare, portate pazienza.. e spiegatemi dove avrei dovuto inserire il quesito..
Grazie..
L'unico vero predatore è l'essere umano!
5/14/2007 10:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 14
Registered in: 5/14/2007
Location: LUCCA
Age: 30
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
[SM=x349164] [SM=x349164] [SM=x349164] !!! Che foto!!!! Sono da concorso, soprattutto quella della mosca...maremma, che fotocamera spettacolare!!!! [SM=x349154] [SM=x349175] [SM=x349173]
5/14/2007 10:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 77
Registered in: 5/3/2007
Location: BERGAMO
Age: 65
Gender: Female
Membro Dionaea
OFFLINE
Re:

Scritto da: jinojack1 14/05/2007 22.28
[SM=x349164] [SM=x349164] [SM=x349164] !!! Che foto!!!! Sono da concorso, soprattutto quella della mosca...maremma, che fotocamera spettacolare!!!! [SM=x349154] [SM=x349175] [SM=x349173]



Grazie, sei molto gentile, adoro fare foto.
La fotocamera è una canon. Mi sta dando grandi soddisfazioni.
Però ammetto ci passo molto tempo a studiare le inquadrature..
Grazie ancora [SM=x349179]
L'unico vero predatore è l'essere umano!
5/25/2007 9:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 384
Registered in: 10/20/2006
Location: PAVIA
Age: 61
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Ciao Mordicchio.Axel


Acqua : demineralizzata(ferro da stiro);da osmosi inversa;o a residuo fisso tipo 50-150 mg/l.


Mi sembra che il residuo fisso a 180° per le acque minerali debba essere minore di 50, per valori superiori l'acqua non è buona.
Sarà stata sicuramente una svista.
Un saluto
Muscipula59
Muscipula59

Il mio sito:
www.lepiantecarnivore.it
7/14/2007 8:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1
Registered in: 7/14/2007
Location: OCCHIOBELLO
Age: 42
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
aiuto.
salve a tutti sono nuovo del forum ma devo dire già appassionato.mi sono lanciato sulla coltivazione di due dionee ma anche dopo aver letto tutti i vostri consigli ed aver eseguito tutto (spero) a puntino,ho ancora grossi problemi.
una dionea , dopo il rinvaso avvenuto a fine giugno, le trappole hanno iniziato a bruciarsi,diventando nere e anche il gambo diventava nero e non sono mai cresciute nuove foglie e adesso è morta.l altra pianta l ho mantenuta nel suo vaso e sta durando un po di più però ora anche lei inizia ad avere gli stessi sintomi con una differenza : le nuove foglie non riescono a sviluppare nuove trappole perchè queste diventano nere prima di raggiungere i 2/3 millimetri di lunghezza. uso acqua distillata in abbondanza e da qualche giorno ho ridotto le ore di sole diretto dalle 10 ore al giorno alle 5 ore mettendola sul davanzale della finestra.aggiungo inoltre che l ho alimentata con una mosca una sola volta....vi prego aiutatemi grazie.
4/17/2008 2:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2
Registered in: 4/17/2008
Location: LANGHIRANO
Age: 30
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
prob.
la mia dionaea é su un balcone vicino ad un lampione cosi resta illuminata tutta la motte anche se non in modo forte potrebbe farle male? [SM=x349185]
6/7/2008 3:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 3
Registered in: 5/31/2008
Location: SELARGIUS
Age: 34
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
Sembrerò ripetitivo ma ho sempre paura di sbagliare sezione, se così fosse nn divoratemi please:)
Io ho comprato oggi le dionee, sono in un piccolo vasetto, le ho messe a "bagno" nell'acqua distillata ma in una guida ho letto che il livello nel sottovaso deve essere 2 o 3 cm...voi consigliate di più quindi? Ora un dubbio: ora della perlite e della torba non me ne faccio nulla fino a che non arriva il momento di fare il rinvaso giusto?
7/10/2008 8:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 5
Registered in: 7/10/2008
Location: COMO
Age: 34
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
bacillo, la tua dionea a quanto pare sta soffrendo molto.... ti consiglio vivamente di procurarti della torba di sfagno di buona qualità ( anke su ebay ne trovi di buone e ke io uso con ottimi risultati ) e della perlite ke mescolerai in 60 % torba e 40 % perlite... più o meno...... e utilizza un sottovaso con acqua demineralizzata con 3 cm di acqua..... E' evidente ke se non è l'acqua la causa è la torba ke fa skifo e non so nemmeno se è vera torba quella ke c'è... quando la pianta diventa nera è perkè è intossicata.... controlla ke però non ci siano anke dei parassiti... in quel caso vai di "confidor al" spray della bayer con cui mi trovo bene.... non prenderne altri perkè potresti distruggere le piante se non sono quelli giusti per tali piante.... se rinvasi la pianta al più presto si riprenderà in poco tempo....cerca di lavare bene le radici sotto l'acqua distillata in modo da purificarla....

p.s non rovinare le radici.... capovolgi il vasetto e schiaccialo ai lati se è di plastica in modo da far uscire fuori tutto il blocco di terra senza estirpare la pianta. NON ROVINARE LE RADICI
7/10/2008 8:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 6
Registered in: 7/10/2008
Location: COMO
Age: 34
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
Salinger86 il livello dell'acqua varia a seconda dell'altezza del vaso.... 3 cm di acqua vanno più ke bene.... non devi bagnare la torba ma inumidirla ke è diverso... 3-4 cm di acqua vanno benone se è un vaso ke non supera la lunghezza di una mano.
7/10/2008 8:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 7
Registered in: 7/10/2008
Location: COMO
Age: 34
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
la torba e la perlite le utilizzerai al momento del rinvaso a metà febbraio. se la torbak e usi adesso non puzzerà per quella data non c'è bisogno ke la togli tutta dalle radici..

x amelia :

amelia strega ciao :) belle letue dionee ma i fiori non li tagli? cmq si vede anke il prezzo lol... piuottosto care direi... hehe cmq la bocca con la moscona farà probabilmente indigestione perkè è enorme... ma intanto la tua dinea farà altre trappole.... certo ke dalle tue parti girano le mosche culturiste... ammazza!
[Edited by mrk1112 7/10/2008 8:34 PM]
7/24/2008 2:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1
Registered in: 7/24/2008
Location: TRIESTE
Age: 26
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
Re:
mrk1112, 10/07/2008 20.29:

la torba e la perlite le utilizzerai al momento del rinvaso a metà febbraio. se la torbak e usi adesso non puzzerà per quella data non c'è bisogno ke la togli tutta dalle radici..

x amelia :

amelia strega ciao :) belle letue dionee ma i fiori non li tagli? cmq si vede anke il prezzo lol... piuottosto care direi... hehe cmq la bocca con la moscona farà probabilmente indigestione perkè è enorme... ma intanto la tua dinea farà altre trappole.... certo ke dalle tue parti girano le mosche culturiste... ammazza!




dove trovo acqua demineralizzata? c'e' un modo di demineralizzare quella del rubinetto? [SM=x349185]
Admin Thread: | Unlock | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:38 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com