New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

PARASSITI O MUFFA?

Last Update: 7/1/2021 11:38 AM
7/1/2021 9:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 38
Registered in: 9/19/2020
Location: BARI
Age: 28
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
Ci risiamo purtroppo, dopo il marciume che si è verificato lo scorso anno e che ha letteralmente dimezzato tutte le mie Dionee, anche quest'anno, nello stesso periodo, sto riscontrando lo stesso identico problema.

Nello specifico le talee si anneriscono e marciscono in pochissimi giorni, a volte anche ore e alcune piantine sono praticamente morte. A tale marciume si accompagna la polverina bianca (botrite??), sulla parte basale delle talee e nel rizoma.
L'anno scorso quando le ho rinvasate ho visto che il rizoma stesse marcendo.
La particolarità è che appunto necrotizzano dai lati e la base della talea, verso l'alto (trappola)

Le piante sono state rinvasate lo scorso Aprile.
Non riesco a capire quale sia il problema in quanto utilizzo la stessa torba/acqua per tutte le altre tipologie di carnivore che stanno benissimo e non hanno mai avuto alcun problema.
Inoltre la torba/perlite è quella di giardino carnivoro e l'acqua utilizzo solo demineralizzata o distillata quindi non penso sia un problema relativo a questi due fattori.

Le temperature qui sono da diversi giorni molto alte anche di notte e c'è poco ricambio d'aria, ma a fronte di tale problema tengo sempre nel sottovaso 3 dita abbondanti d'acqua.

Vi allego comunque le foto, qualora riusciste a capire quale potrebbe essere il problema/causa e come procedere nel caso.


7/1/2021 11:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,285
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 48
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Potrebbe trattarsi di attacco da ragnetto rosso, che si attiva con le alte temperature, ma non se ne vedono i segni sulle foglie, quindi lo escluderei, come escluderei anche altri parassiti.
Secondo me la causa è il caldo eccessivo ed anomalo di questi giorni. Anche a me, in Calabria, sta causando problemi con le piante (l'altro ieri ho registrato 48°C di massima in serra e l'acqua nelle vasche, quasi alle sette di sera, era a 42 gradi.
Dove tieni le piante? Che esposizione gli dai? Su che materiale poggiano i sottovasi?
Io ti consiglierei di non esagerare con il sole, è vero che Dionaea ama l'esposizione diretta ma, se la pianta è sofferente, il sole fa più male che bene. Inoltre in questo periodo, almeno per noi che coltiviamo al sud, aiuterebbe molto la presenza di sfagno vivo nei vasi di dionaea, che mantiene alta l'umidità intorno alla pianta e rappresenta uno schermo efficacie contro il calore.
7/1/2021 11:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 38
Registered in: 9/19/2020
Location: BARI
Age: 28
Gender: Male
Membro Capensis
OFFLINE
Re:
.piantamagra., 01/07/2021 11:03:

Potrebbe trattarsi di attacco da ragnetto rosso, che si attiva con le alte temperature, ma non se ne vedono i segni sulle foglie, quindi lo escluderei, come escluderei anche altri parassiti.
Secondo me la causa è il caldo eccessivo ed anomalo di questi giorni. Anche a me, in Calabria, sta causando problemi con le piante (l'altro ieri ho registrato 48°C di massima in serra e l'acqua nelle vasche, quasi alle sette di sera, era a 42 gradi.
Dove tieni le piante? Che esposizione gli dai? Su che materiale poggiano i sottovasi?
Io ti consiglierei di non esagerare con il sole, è vero che Dionaea ama l'esposizione diretta ma, se la pianta è sofferente, il sole fa più male che bene. Inoltre in questo periodo, almeno per noi che coltiviamo al sud, aiuterebbe molto la presenza di sfagno vivo nei vasi di dionaea, che mantiene alta l'umidità intorno alla pianta e rappresenta uno schermo efficacie contro il calore.




Grazie della risposta, allora:

1) Tengo le piante dentro una cassetta in sughero.
2) E' posizionata a sud-est e prende sole diretto dalle 6 alle 9:30, mentre per tutto il resto del giorno c'è sempre luce ma non diretta.
3) La temperatura dell'acqua non è mai superiore ai 30/32° (nelle ore più calde di sole diretto) e il sottovaso non diventa mai rovente.

Ma nel caso si trattasse di marciume, come dovrei procedere? Spruzzare dello zolfo diluito e rinvasare anche se siamo a luglio? Perché temo che il marciume stia contagiando tutto il rizoma, la cosa strana è che tutto ciò accade solo alle Dionee, come per lo scorso anno ...
7/1/2021 11:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,286
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 48
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Il marciume ha sempre una causa scatenante e bisognerebbe capire qual'è.
Non ho esperienze con lo zolfo su piante carnivore. Se dovesse capitare a me svaserei la pianta, la ripulirei dalle parti marce, avvolgerei il rizoma in abbondante sfagno vivo, la invaserei nuovamente e terrei il vaso all'ombra per qualche giorno.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:07 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com